2.2 – Amietta

Frontespizio_1_2013_mini
Volume 2, Numero 2, Settembre 2014

Silvio Ceccato, dal linguaggio al pensiero e ritorno. Nasceva un secolo fa il nuovo Prometeo
di Pier Luigi Amietta
Abstract: È appena trascorso, il 25 gennaio 2014, il centenario della nascita di Silvio Ceccato, il geniale creatore dell’Adamo Secondo, il padre della Terza Cibernetica, senza che l”’intellighenzia” abbia dato segno di essersene accorta. È una vergogna. Questo contributo, ospitato con gli altri in una rivista di Costruttivismo (Ceccato era operazionista), vuol avere il significato di una piccola rivalsa per colui che Walter Fornasa ha definito “il più grande rimosso della cultura italiana”. Nel contributo si mettono in luce sia i fondamentali del pensiero di questo speleologo della mente, sia le ragioni per le quali Ceccato è sì un Titano caduto, ma è anche colui la cui limpida ricerca ha liberato il pensiero dalle nebbie della metafisica e ha aperto la strada a una nuova andragogia.

Parole chiave: linguaggio, mente, comunicare, significato, libertà.