3.2 – Burr

Frontespizio_1_2013_mini
Volume 3, Numero 2, Settembre 2015

Un viaggio costruttivista: dalla PCP al costruzionismo sociale – e ritorno?
di Vivien Burr
Nota introduttiva a cura della Redazione: L’articolo di Vivien Burr offre lo spunto per due utili riflessioni.
Da un lato, la presentazione in prima persona e la commistione, più volte sottolineata nel testo, fra ambito privato e contesto professionale, evidenziano come la Psicologia dei Costrutti Personali (PCP) rappresenti un approccio che supera le consuete distinzioni adottate dalla psicologia tradizionale spingendo ad una nuova visione di come ciò che viene considerata realtà viene costruita dal singolo che ne fa conoscenza.
Dall’altro, propone una lettura della difficoltà di integrare quanto è condiviso tra PCP e Costruzionismo Sociale sostenendo che questo è dovuto non tanto all’impossibilità di rilevare le comunanze presenti fra i due approcci, ma ai limiti presenti nell’accedere alle figure chiave che questi punti di contatto possono scegliere di vedere o ignorare e quindi di mostrare o meno agli ‘altri’

Parole chiave: PCP, Costruttivismo, Costruzionismo Sociale, Sé.