Invio e valutazione

INVIO E VALUTAZIONE

La Rivista Italiana di Costruttivismo pubblica contributi di interesse teorico, applicativo e metodologico relativi a vari ambiti disciplinari sviluppati entro la matrice epistemologica costruttivista. Valorizza inoltre recensioni di libri o di raccolte (book review) che ne favoriscano la divulgazione e un’analisi critica.
Agli autori è richiesto di non presentare per la valutazione lo stesso manoscritto a più riviste contemporaneamente.
È possibile proporre elaborati già pubblicati previa autorizzazione dell’editore.

Procedura di invio

Gli articoli vanno inviati alla Rivista Italiana di Costruttivismo tramite posta elettronica all’indirizzo: info@rivistacostruttivismo.it

Per ogni lavoro sono richiesti tre documenti:
1. Articolo in forma anonima comprensivo di: – titolo, abstract e parole chiave in italiano e in inglese – elaborato – bibliografia
2. Dati degli Autori, secondo il format a disposizione
3. Liberatoria di Pubblicazione, disponibile per autori singoli e autori multipli

I documenti devono essere in formato Word 97-2003 (estensione “.doc”) e nominati secondo la seguente modalità:
1. articolo: titolo dell’articolo senza spazi (ad esempio: originedelcostruttivismo.doc)
2. dati degli autori: titolo dell’articolo senza spazi trattino “dati” (ad esempio: originedelcostruttivismo-dati.doc)
3. liberatoria di pubblicazione: liberatoria trattino cognome autore (ad esempio: liberatoria-xxxxx)

Valutazione dei lavori

I lavori inviati sono sottoposti ad una prima valutazione da parte della Redazione rispetto gli standard scientifici e l’aderenza alle norme redazionali; qualora si rendessero necessarie delle modifiche di tipo formale gli autori possono essere contattati prima di procedere alle fasi successive.
I lavori vengono quindi sottoposti in forma anonima alla valutazione di due membri del gruppo dei Revisori (procedura di peer review), di cui fanno parte studiosi e ricercatori nell’ambito costruttivista nazionale ed internazionale. Fanno eccezione gli articoli tradotti da altre riviste straniere di prestigio riconosciuto.
Il loro parere favorevole o sfavorevole alla pubblicazione e le eventuali indicazioni per la revisione vengono comunicati agli autori in forma scritta e anonima; qualora accettato, il lavoro deve essere modificato e reinviato alla Redazione per una revisione finale.