Norme redazionali

Norme redazionali

I documenti devono essere in formato Word (estensione “.doc” o “.docx”).
L’elaborato deve essere in forma anonima e comprensivo di

  • titolo, abstract e parole chiave in italiano e inglese
  • elaborato
  • bibliografia.

I dati degli autori devono essere compilati in ogni loro parte.
Correttezza ortografica e sintattica.

Lunghezza
7000 parole incluse note e riferimenti bibliografici. 1500 parole per le recensioni.

Abstract
150 parole; sia in italiano che inglese, senza corsivi.

Key words
Da 3 a 5; sia in italiano che inglese, senza corsivi.

Titoli del manoscritto
Al massimo due livelli di titoli entrambi in minuscolo.

Impostazione della pagina e del testo
Formato della pagina: A4.
Bordi: superiore 2,5 cm; inferiore 2 cm; destra 2 cm; sinistra 2 cm; rilegatura 0 cm.
Testo: Corbel 11, interlinea singola, colonna unica.
Titolo del paper e autore: Corbel 14 per il titolo e Corbel 12 per gli autori.
Note a piè di pagina: Corbel 9, interlinea singola, enumerate con numeri arabi progressivi.
Formattazione: il testo va giustificato ma non sillabato. Non sono previsti rientri nei capoversi o dopo i titoli.
Paragrafi: i titoli dei paragrafi sono in grassetto e numerati con numeri arabi progressivi. Nel caso siano presenti sottoparagrafi inserire prima il numero del paragrafo e poi il numero (in progressione) del sottoparagrafo, anche qui in grassetto, corsivo e numerati con numeri arabi progressivi. Per esempio:

1. Introduzione
1.1 Primo sottoparagrafo
1.1.1 Sottoparagrafo del primo sottoparagrafo
(non ulteriori livelli)

Caratteri speciali

  • Il grassetto è utilizzato esclusivamente per i titoli dell’articolo, dei paragrafi e della bibliografia;
  • il corsivo è impiegato per le parole in lingua straniera, enfatizzare parole o brevi frasi e laddove siano presenti sottoparagrafi;
  • le virgolette “…” sono utilizzate per indicare le citazioni dirette brevi, parole o frasi poco comuni, gergali o con significato ironico.
  • la sottolineatura non viene usata.

Suggerimenti

  • Compatibilmente con lo stile di ogni autore, si suggerisce di utilizzare in modo moderato i corsivi e le virgolette e di rifarsi ai suggerimenti presenti nelle norme, in modo che gli articoli possano presentare delle caratteristiche formali quanto più simili;
  • laddove si inseriscano nel testo polarità di costrutti, si suggerisce di utilizzare il corsivo per i due poli, non utilizzare le virgolette e inserire vs tra le due polarità (per esempio: sempre vs mai), mantenendo il corsivo anche nel riferirsi a una sola polarità del costrutto (per esempio: “la scelta del polo sempre accomuna la maggior parte dei partecipanti alla ricerca”).

Figure, tabelle e grafici
Non protetti da copyright o con autorizzazione per la riproduzione.
Accompagnati da una didascalia (Corbel 10).
Devono essere inviati sia come inserti nel testo che come allegati in formato:

  • “.jpeg” per le illustrazioni e i grafici;
  • “.doc” per le tabelle.